Ci stanno a cuore il tuo presente e il tuo futuro - Previdenza professionale avanzata con la CASSA PENSIONE ALDI SUISSE

La previdenza professionale di ALDI SUISSE si compone di diversi elementi base.

Da un lato provvede alla sicurezza del lavoratore in caso di malattia e infortuni e regola gli assegni familiari, la maternità e il servizio militare. Dall’altro, sotto forma di Cassa pensione, garantisce la sicurezza finanziaria durante la vecchiaia.

Una Cassa pensione in cui i contributi dei collaboratori vengono gestiti in modo serio e sicuro è nell’interesse di tutte le parti coinvolte. Per questo motivo ALDI SUISSE ha deciso di fondare una propria Cassa pensione.

IL PRINCIPIO DEI 3 PILASTRI

Il principio dei 3 pilastri è il sistema che garantisce una copertura finanziaria dei rischi in caso di decesso, invalidità e vecchiaia. Qui puoi trovare una spiegazione esauriente del sistema.

 

PRESTAZIONI DELLA CASSA PENSIONE ALDI SUISSE

Le prestazioni della Cassa pensione ALDI SUISSE superano le prestazioni obbligatorie definite come obiettivi delle prestazioni nella Costituzione federale.

Chi è assicurato presso la Cassa pensione ALDI SUISSE?

Dal 1° gennaio dopo il compimento del 17° anno di età, tutti i collaboratori ALDI SUISSE sono assicurati contro i rischi di invalidità e decesso.

Dal 1° gennaio dopo il compimento del 24º anno di età si inizia a costruire il capitale previdenziale.
Viene versato un cosiddetto contributo di risparmio nella Cassa pensione.

Cosa viene assicurato?

Viene assicurato il salario annuale che, a prescindere dal grado di impiego, raggiunge un minimo di CHF 21‘330. Ciò vale tuttavia solo nel caso in cui il rapporto di lavoro sia indeterminato o superiore a tre mesi.

 

Quale salario viene assicurato?

Il salario annuale ridotto della quota di coordinamento di CHF 25’095.00.

La quota di ammortamento corrisponde a 7/8 della rendita di vecchiaia AVS attuale massima. Grazie alle quota di coordinamento si evita una doppia assicurazione nei pilastri 1 e 2.

 

Come vengono calcolati i contributi?

I contributi alla Cassa pensione sono costituiti dalla quota di rischio e dalla quota di risparmio. L’importo dei contributi si basa sulle tabelle nei piani previdenziali.

I contributi vengono detratti dallo stipendio sotto forma di contributi parziali mensili.

 

Nuovi piani di risparmio per i collaboratori senza funzioni direttive

La previdenza per la vecchiaia della Cassa pensione ALDI SUISSE (2° pilastro) ha l’obiettivo, insieme alla rendita AVS (ed eventualmente al 3° pilastro/risparmi personali) di assicurare la previdenza dei collaboratori durante la vecchiaia. Dallo stipendio dei collaboratori viene trattenuto ogni mese un determinato importo (quota LPP del lavoratore dipendente). Attualmente la variante standard pre-vede che il datore di lavoro versi alla Cassa pensione un importo doppio (quota LPP del datore di lavo-ro). Questi importi confluiscono nel conto di risparmio personale LLP di ogni collaboratore e vanno a costituire il capitale di vecchiaia futuro accumulato per la pensione.
I piani di risparmio aggiuntivi messi a disposizione a partire dal 2021, ovvero la «Variante Medium» e la «Variante Plus», permettono di versare quote più elevate sul proprio conto pensionistico, in quanto ora il lavoratore può scegliere in modo flessibile la quota che desidera versare. La quota di risparmio del lavoratore può essere aumentata come definito in tabella, se il lavoratore lo desidera e si fa carico dei costi. Il piano di risparmio utilizzato fino a questo momento prevede, come descritto sopra, che il datore di lavoro versi il doppio rispetto al lavoratore (standard).

Piano di risparmio standard attualmente in uso: Quota risparmio lavoratore = 50% della quota del datore di lavoro

Grazie alle alternative «Medium» e «Plus» la quota del lavoratore dipendente può essere aumentata (al massimo arrivando a raggiungere la quota del datore di lavoro):

  • Piano di risparmio Medium: Quota risparmio lavoratore = 75% della quota del datore di lavoro 
  • Piano di risparmio Plus: Quota risparmio lavoratore = Quota del datore di lavoro

Panoramica delle quote

Queste opzioni possono essere scelte da tutti i collaboratori senza funzioni direttive con piani previdenziali da 1 a 4 (collaboratori Vendita (inclusi i Gerenti di filiale), collaboratori Logistica (incl. vice capireparto) e tutti i collaboratori dell’Amministrazione senza funzioni direttive (incl. i Team Leader). I rispettivi piani previdenziali entrano in vigore con il nuovo regolamento previdenziale dall’01.01.2021.

 

Cosa succede con il capitale di previdenza versato nella cassa pensione dei datori di lavoro precedenti?

Con l’ingresso nella Cassa pensione ALDI SUISSE è possibile trasferire i contributi versati presso i datori di lavoro precedenti nella Cassa pensione ALDI SUISSE. Tutti i nuovi collaboratori riceveranno dalla Cassa pensione ALDI SUISSE un bollettino di versamento. Trovi il bollettino alla voce «Moduli»

Che cosa succede in caso di divorzio?

In caso di divorzio la metà del capitale previdenziale accantonato durante il matrimonio deve essere trasferito al coniuge. In ogni caso risulta tuttavia determinante la sentenza di divorzio. 

Cosa succede in caso di uscita dall’azienda?

La prestazione di passaggio viene trasferita alla nuova cassa pensione. Se non si assume una nuova posizione lavorativa è necessario aprire un conto di libero passaggio. Se ALDI SUISSE non ricevesse informazioni riguardo una nuova cassa pensioni o un conto di libero passaggio, allora l’importo viene versato alla Fondazione istituto collettore. 

 

ATTORI DELLA CASSA PENSIONE ALDI SUISSE

 

La maggior parte delle casse pensioni in Svizzera ha la forma giuridica di una fondazione. Anche ALDI SUISSE ha deciso di adottare questa forma. L’organizzazione di una cassa pensione è stabilita dalla legge. L’organo supremo è il Consiglio di fondazione1, che si compone in modo paritetico di rappresentanti dei lavoratori e del datore di lavoro. La gestione operativa della cassa pensione è affidata a una stimata società di consulenza nel settore della gestione delle casse pensioni. Questa assiste gli assicurati e si occupa della contabilità. Un esperto di casse pensioni si assicura che tutti i regolamenti siano conformi alle leggi e verifica che i finanziamenti della cassa pensione siano sufficienti. Il reparto Human Resources di ALDI SUISSE lavora a stretto contatto con la Direzione aziendale.


1 I membri del Consiglio di fondazione (consiglieri o membri) svolgono le proprie mansioni a titolo accessorio oltre ai loro compiti veri e propri. Il Consiglio di fondazione è chiamato ad amministrare in modo accurato e professionale la cassa pensione nella sua globalità. In questo compito delicato, i membri del Consiglio di fondazione fanno affidamento sul supporto di esperti interni ed esterni (direttori, esperti di previdenza professionale, organo di revisione, supervisori e consulenti). La responsabilità della gestione rimane però al Consiglio di fondazione, e non è delegabile alle persone sopra nominate. Date queste premesse è chiaro che un Consiglio di fondazione deve essere in possesso delle conoscenze necessarie per porre le domande corrette e poter analizzare con competenza le proposte che gli sono sottoposte. Se non le possiede, deve acquisirle. Per legge, la Cassa pensione è tenuta a concedere ai consiglieri la possibilità di frequentare corsi di formazione e perfezionamento.

 

DOWNLOAD

Qui troverai diversi moduli da scaricare.

 

Se hai bisogno di altri formulari puoi farne richiesta al reparto HR.

 

PERSONE DA CONTATTARE

Swisscanto Previdenza SA


Gestione aziendale e dei mandati

Hans Tobler
Swisscanto Vorsorge AG
Casella postale 2030
8021 Zurigo
Tel. +41 58 344 42 88
hans.tobler(at)swisscanto.ch

 

Gestione assicurati e beneficiari rendite pensionistiche

Rut Muniain
Swisscanto Vorsorge AG
Casella postale 2030
8021 Zurigo
Tel. +41 58 344 41 48
rut.muniain.poyo(at)swisscanto.ch